Half Marathon: l’ultima follia!

Ormai siamo alle allucinazioni mistiche e all’approccio filosofico, perché visto il livello di stanchezza e i metri da fare, non ci rimane molto altro.
Sì perché quando i metri sono così tanti, non è più una faccenda per persone comuni.

Se state leggendo queste righe, del resto, significa che state prendendo in considerazione l’idea di fare l’ultima pazzia della stagione: la nostra Half Marathon dell’Italian Challenge. Oppure volete semplicemente capire quali motivazioni usiamo per convincervi a farlo.
Da parte nostra possiamo promettervi solo sudore, battito accelerato (in realtà quello nemmeno tanto), pensieri confusi, secchezza delle fauci e lingua felpata.
Però a parte questi dettagli superabili, la half marathon è una esperienza più formativa che distruttiva. Perchè dopo che l’avete fatta, vi sentite più soddisfatto di tutte le altre gare messe insieme. E questo qualcosa vorrà dire.

Se avete gareggiato nelle due gare spaccacuore che sono il minuto e i 500m, in quelle quelle spacca polomini che sono i 1000 e i 2000m e in quella spaccatutto dei 6000m (per non parlare delle staffette), allora potete fare anche questa passeggiata per super eroi che è “la mezza”.
Perché vi assicuriamo che se amate l’indoor rowing, dopo l’ultima gara desidererete una pausa, ma appena vi sarete ripresi conterete solo i giorni che vi separano dalla festa di chiusura e dall’inizio dell’Italian Challenge 2020.

Nello spirito dell’Italian Challenge e in contrasto con il cinismo che contraddistingue tutti i nostri post, la nostra Half Marathon è davvero democratica e aperta a tutti, e non facciamo nessuna distinzione fra veloci, lenti, alti, bassi, simpatici o antipatici. Perché la cosa più antipatica, sono i 21097m che ci separano dal traguardo. Milazzo, Bari, Roma, Bergamo: la distanza da percorrere e la stessa, e per noi una città vale l’altra, un partecipante vale l’altro.

Per scoprire se abbiamo ragione o torto, anche questa volta, non vi resta che provare.

Questa voce è stata pubblicata in Gare. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.