Al via il C2 Italian Challenge. Ce l’avete un minuto?

2,4 milioni di ricerche su google, 25 milioni di coca cola bevute, 58 aeroplani che decollano, 116 persone che si sposano.
Queste alcune delle cose che succedono in un minuto.

Ma chi ama il rowing, o ancora non ha deciso se lo ama o lo odia, in un minuto può provare un’altra cosa: la prima gara stagionale dell’Italian Challenge.
1 minuto è la distanza di ingresso sufficiente per provare a vedere se l’Indoor Rowing oltre ad uno sport che fa bene al corpo e alla mente, è un’attività da praticare anche a livello agonistico per mettersi alla prova.
La porta di ingresso alle gare di Indoor Rowing si aprirà (o riaprirà per chi ha già vissuto l’esperienza), il 18 novembre in 4 città d’Italia.
Roma, Bari, Bardolino (VR) e (25 novembre) Milazzo (ME).
I partecipanti, divisi per sesso, classi di età e peso, avranno classifiche individuali divise per città e assolute, calcolate al meglio delle 4 gare locali.

Alla gara individuale, si aggiungerà una gara per team, con un equipaggio 1000m in 4, dedicata a chi una squadra di cui far parte, ce l’ha già.

Cosa serve per partecipare alla gara del minuto?
Un certificato medico, abbigliamento comodo, i rudimenti dell’indoor rowing e un po’ di impegno per remare al proprio meglio per 60 secondi.
Un minuto è quello che serve per capire se si può pensare al rowing come uno sport da praticare in relax o ad una vera e propria disciplina in cui dare il meglio di se con un programma di allenamento strutturato. Può volare in fretta o non finire mai… ma già provarci è un grande passo.
Ci saranno altre gare su altre distanze?
Sì, e tutte insieme saranno valide per la classifica finale dell’Italian Challenge…ma tutto comincia con un minuto.
Quindi? Avete un minuto?

Iscrizioni entro lunedì 12 novembre (h14) su http://www.indoorrowing.it/challenge/iscrizioni
Per maggiori informazioni contattateci a gare@indoorrowing.it

Questa voce è stata pubblicata in Gare e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.