IMPRESA MONDIALE

3 nuovi record del mondo di INDOOR ROWING 

 

Spiazzo (TN)

Nelle giornate del 2 e 3 giugno sette atleti suddivisi in tre team hanno tentato e battuto 2 record mondiali di indoor rowing sul tempo delle 24 ore e siglato un nuovo record di categoria dove mai nessuno aveva provato.

La prova consiste nell’ alternarsi su remoergometro, attrezzo che simula il gesto del canottaggio, in due o più atleti.

Nella categoria SMALL TEAM MALE 30/39 LM ( pesi leggeri uomini) il virgiliano LUCA GIAVARA del ROWING CLUB MANTOVA in team con ROBERTO RIZZATO della PROSPORT TN e il romano CARLO VANNI della ITALIANA FITNESS hanno percorso nell’arco delle 24 ore 342314 metri mantenendo una media di 2:06.2 superando di ben 10501 metri il precedente record mondiale di categoria registrato nel 2015 dai Noezelandesi Ansley Anderson, Andrew Williams, Jule Burns e Jin Chen, ancora più eclatante il risultato in quanto con un elemento in meno in squadra.

Nella categoria TANDEM MIX 40/49 WL (1 uomo e 1 donna pesi leggeri) insieme al Recordmen ANTONIO d’AIELLO la mantova Nicoletta Casali , entrambi del ROWING CLUB MANTOVA , con un azione martellante e devastante hanno frantumato la distanza degli inglesi David Plumb e Christine Wojcik con 316252 metri vogati a una media di 2:16.6 contro i 304869 metri a una media di 2:21.7, ben 11382 metri in più, un abisso.

Nella categoria TANDEM FEMALE 30/39 LW ( 2 donne pesi leggeri) la bergamasca SABINA LANZONI del ROWING CLUB CUS BERGAMO e la Senese CHIARA SACCO della ASD CANOTTIERI DLF CHIUSI …. hanno firmato il nuovo record del mondo sempre sulle 24 ore con un grandioso 298549 metri ad una media di 2:24.7, non avendo parametri di riferimento o record da battere si sono date come linea il tempo delle donne di peso assoluto sempre della stessa categoria, una strategia perfetta che ha portato ad un impresa difficile da battere in futuro.

Due giornate di sport estremo, dove gli atleti hanno dato tutto arrivando stremati alla fine di questa titanica performance ma gratificati e orgogliosi perché premiati dai nuovi record, ritrovando subito gioia, entusiasmo e stimoli per altre nuove imprese.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.